Storia e evoluzione degli infissi in alluminio e serramenti in alluminio

Si calcola che nel 2010 in tutta l'Europa siano stati installati ben 125 milioni di infissi e serramenti e il 22% del totale siano stati realizzati in alluminio, mentre quelli in legno sono scesi al 18%. Il legno comunque resiste ancora e si conquista gran parte del mercato europeo, soprattutto grazie ai paesi del nord del continente come ad esempio la Scandinavia.
Negli ultimi decenni del secolo scorso l’utilizzo dell’alluminio è salito in maniera esponenziale in Italia, specialmente nelle regioni del sud e in tutta la penisola Iberica. Invece la nazione che adotta su larga scala gli infissi e i serramenti in legno alluminio è la Svizzera: infatti nel paese elvetico si calcola che un 27% di tutti gli infissi e i serramenti montati sia realizzato con questa particolare combinazione di materiali.

Attualmente, dopo il legno, l’alluminio è in Italia il materiale più adoperato per la realizzazione degli infissi e dei serramenti. Negli anni ottanta del secolo scorso però ne è stato fatto un uso molto sgradevole dal puto di vista estetico, non solo nelle periferie ma anche nei centri storici. Non è difficile osservare palazzine edificate in quegli anni, con infissi dall’aspetto grossolano e tutt’altro che belli da vedere.

L’alluminio presenta ottime caratteristiche tecniche come ad esempio un basso peso specifico, ma ha una conducibilità termica piuttosto elevata. Per ovviare a questa problematica nel corso degli anni sono stati escogitati dei sistemi particolarmente efficaci, come ad esempio il cosiddetto taglio termico. Questo processo tecnologico è riuscito a ridurre significativamente i valori della trasmittanza dai 7 W/m2K ai 2 W/m2K e oltre.

L’alluminio è un metallo che ben si presta per essere inserito nelle architetture moderne e contemporanee ed è adatto per creare profili decisamente minimali. I serramenti in alluminio possono essere montati sul posto senza compiere grandi sforzi, soprattutto perché sono molto leggeri da spostare a proprio piacimento. I serramenti in alluminio sono l’ideale per chiudere in maniera adeguata grandi aperture che danno sull’esterno. I profili di questo tipo vengono estrusi e al loro interno presentano una cavità. L’acquirente ha la possibilità di farli personalizzare all’azienda produttrice con qualsiasi colorazione partendo dalle vernici RAL, fino agli effetti legno naturale. In alcune parti del nostro Paese l’alluminio viene utilizzato quasi esclusivamente per i locali di tipo commerciale, mentre in altre regioni è più richiesto per la realizzazione di infissi e serramenti di tipo domestico.

Per contenere al massimo le dispersioni termiche degli infissi, il 19 agosto del 2005 è stato emanato in Italia un apposito decreto legislativo, che impone il rispetto dei valori massimi della trasmittanza termica in base all’ubicazione degli edifici nelle varie zone climatiche del paese. Gli infissi e i serramenti in alluminio di ultima generazione sono in grado di rispettare al meglio questa normativa tutta italiana, sia che vengano installati in case del nord Italia sia al sud.

L’utilizzo dell’alluminio nella realizzazione degli infissi e serramenti attualmente è ampiamente diffuso in tutta l'Europa, innanzitutto perché le caratteristiche fisiche di questo metallo sono ineguagliabili e il costo di mercato è assai ridotto, se paragonato ad altre tipologie di materiale. Tramite particolari metodologie di lavorazione è possibile sfruttare al meglio tutti i pregi dell’alluminio, come ad esempio l’elevata resistenza agli attacchi degli agenti atmosferici, così come il basso peso specifico.

In genere i profili adoperati per la fabbricazione degli infissi in alluminio e serramenti in alluminio sono già preverniciati e possono essere suddivisi in profili aventi guarnizioni nelle alette di battuta e profili con guarnizioni centrali, noti anche col nome di giunto aperto. I profili con le guarnizioni nelle alette sono semplici da realizzare e le guarnizioni offrono un ottimo isolamento. Invece i modelli a giunto aperto hanno una guarnizione ubicata nella parte più centrale del telaio e nel battente. Gli infissi e serramenti in alluminio, a taglio termico, offrono una minore dispersione di calore e prevengono in maniera efficace i depositi antiestetici e poco gradevoli di condensa sia sul telaio che sul vetro.

Gli infissi in alluminio presentano numerosi vantaggi rispetto a quelli realizzati con altri materiali. L’alluminio è un metallo estremamente leggero ed ha un basso peso specifico, a fronte di una buona resistenza meccanica. È un materiale estremamente duttile e può essere lavorato con estrema facilità riducendo drasticamente i costi relativi alla manodopera.

Quando gli infissi in alluminio istallati non sono più funzionali è possibile smaltirli senza provocare inquinamento, infatti il materiale di base può essere rifuso infinite volte e riadoperato per diversi scopi. Inoltre, se i serramenti accidentalmente vengono combusti col divampare di un incendio, essi non producono alcuna sostanza tossica né per l’uomo né per l’ambiente circostante.

L’alluminio è un materiale estremamente resistente ai segni dell’usura, infatti non si deteriora facilmente e non viene corroso dall’ossido. Gli infissi costruiti con questo materiale hanno vita lunga e la loro superficie rimane inalterata nel corso degli anni. È sufficiente passarli di tanto in tanto con un panno di cotone inumidito per averli sempre in perfetto ordine.

L’alluminio è un materiale che ben si presta ad essere modellato a piacimento e proprio per questa sua peculiarità viene adoperato dai designer e dagli architetti più innovativi per creare forme estremamente originali. L’evoluzione degli infissi in alluminio e serramenti in alluminio ha fatto passi da gigante in questi ultimi anni e grazie alle nuove tecnologie a disposizione si è arrivati a costruire prodotti dalle prestazioni uniche, venduti sul mercato a prezzi decisamente favorevoli per gli acquirenti.

Per chi ha intenzione di effettuare una riqualificazione energetica della propria abitazione sostituendo gli infissi e serramenti vecchi con quelli in alluminio a risparmio energetico, questo è il momento giusto. Infatti adesso è possibile accedere agli sgravi fiscali pari al 65%, previsti dalle apposite normative vigenti. In questo modo si ottiene un beneficio doppio: oltre che a tagliare i costi energetici si riceve dallo stato il rimborso di parte della spesa sostenuta.

Gli infissi in alluminio rappresentano una scelta innovativa e a basso costo, se paragonata agli altri prodotti attualmente disponibili sul mercato. Essi vengono realizzati con molteplici varianti e ben si adattano ad ogni esigenza. Ai serramenti realizzati integralmente in alluminio nel corso degli anni si sono aggiunti quelli accoppiati a sottili lamine di legno o a lamine in PVC.

L’evoluzione delle tecniche di assemblaggio ha dato vita a infissi in alluminio a giunto aperto o a tagli termico. Gli infissi a taglio termico vengono realizzati inserendo all’interno della struttura un materiale avente una scarsa conducibilità e che riesce ad interrompere la conducibilità del metallo. Invece si parla di infissi a giunto aperto quando viene attivato un particolare sistema di canalizzazione, atto a convogliare l’acqua di condensa verso specifici fori di scarico. In questa maniera la pressione esterna e quella interna riescono a compensarsi a vicenda e non si verificano pericolose distorsioni del telaio, che come conseguenza diretta portano al distacco del materiale di guarnizione. In tutte e due i casi viene ridotto in modo apprezzabile il coefficiente di dispersione termica, così come si evitano gli effetti del ponte termico nelle vicinanze dei serramenti stessi.

In questi ultimi anni sono stati messi in commercio infissi in legno-alluminio, costituiti da una struttura portante in legno abbinata ad un rivestimento in alluminio. Tale abbinamento consente di avere in un prodotto unico e i vantaggi di entrambi i materiali con un risultato estetico dalla resa ottima. Gli infissi in legno alluminio più all’avanguardia sono formati da una struttura doppia, che prevede l’utilizzo del legname nella parte interna dell’infisso ovvero quella che rimane all’interno dell’edificio mentre l’alluminio viene adoperato per il rivestimento dell'altra parte esterna del prodotto.
Il taglio termico del metallo associato alle peculiarità estetiche del legname permettono di ottenere infissi dalla bassa trasmittanza termica. L’alluminio abbatte in maniera consistente i costi relativi alla manutenzione ordinaria e resiste senza grossi problemi all’attacco delle intemperie, mentre la parte che rimane all’interno dell’abitazione, in legno, garantisce un elevato impatto estetico. Il legno infatti è molto più bello dell’alluminio e riesce a dare un maggior senso di accoglienza e calore anche alla casa più moderna.
Il legno adoperato per questo tipo di prodotto può avere origini diverse, come il mogano, l’okoumé o il rovere. Generalmente si adopera legno massello, a volte il lamellare, un materiale composito che viene realizzato incollando fra di loro vari listelli di legno. Il legno lamellare offre una maggiore resistenza meccanica e vengono eliminati eventuali nodi o difetti del materiale, che potrebbero compromettere la durata nel corso degli anni.
La realizzazione di serramenti in legno alluminio è finalizzata ad ottenere infissi ad elevato risparmio energetico. I vetri che si adoperano sono isolanti basso emissivi e garantiscono elevate prestazioni termiche sia in fase di condizionamento e riscaldamento.
Per avere degli infissi in legno alluminio di ottima qualità in grado di durare a lungo nel tempo è necessario che il legno sia di ottima provenienza e di qualità eccellente. Il suo tasso di umidità interna non può superare il 12% affinché nel corso del tempo non si deformi causando problematiche di difficile soluzione. Questo tipo di serramenti devono essere preparati in maniera opportuna in previsione di una verniciatura eseguita a regola d’arte. Se la vernice viene applicata in uno strato troppo sottile o troppo spesso può compromettere significativamente non solo l’estetica ma anche la stabilità della parte in legno dell’intero infisso. Al contrario degli infissi e serramenti in solo alluminio, i prodotti in legno-alluminio hanno dei costi piuttosto elevati.